Il Gruppo Econocom Italia a supporto della digitalizzazione durante l’emergenza Coronavirus

Econocom Italia ha fornito soluzioni digitali per oltre 50 aziende, strutture sanitarie e scuole. L’azienda lancia un progetto charity che lega lo smart working a donazioni per il Covid-19

 

Il contesto di emergenza che l’Italia sta vivendo ha portato imprese ed enti pubblici a dover integrare velocemente soluzioni tecnologiche e digitali per poter continuare a operare in sicurezza ed efficienza. Il Gruppo Econocom Italia, player europeo che abilita la trasformazione digitale e tecnologica delle aziende attraverso il disegno e la fornitura di soluzioni as a service, ha messo a disposizione la propria esperienza, aiutando questi attori a introdurre strumenti tecnologici e soluzioni digitali, in modo tempestivo ed economicamente sostenibile

Da inizio marzo, il Gruppo ha offerto supporto a più di 50 aziende che si sono trovate di fronte all’urgente necessità di abilitare lo smart working, guidandole attraverso una trasformazione interna che richiede non solo nuovi supporti tecnologici, ma anche un diverso approccio mentale e una filosofia manageriale fondata sulla flessibilità e la responsabilizzazione.

Le soluzioni di smart working sono state legate da Econocom Italia anche a un’iniziativa charity: per ogni device ricondizionato consegnato al cliente e per ogni virtual user coinvolto nel progetto di virtualizzazione, sia il cliente che Econocom si impegnano a donare un euro a favore dell’ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano per la ricerca e la cura del Covid-19. Una call to action che si estende anche ai dipendenti di Econocom Italia, con un contest interno e la possibilità di donare dichiarando l’ammontare da trattenere in busta paga, devoluto anch’esso alla ricerca e alla cura.

Inoltre, l’azienda, insieme al suo ecosistema di partner, ha offerto servizi anche al settore dell’healthcare e della sanità, posto in queste settimane sotto fortissima pressione, per cui è stata messa a punto una soluzione di assistenza medica da remoto, limitando gli accessi alle strutture sanitare solo ai casi di urgenza ed evitando così gli spostamenti. 

L’operato di Econocom si è esteso anche agli istituti scolastici, fornendo le ultime tecnologie per favorire l’insegnamento, la partecipazione e la qualità dell’apprendimento anche a distanza, garantendo al contempo operatività, efficienza ed esperienze innovative. Una nuova visione della scuola, che implica la creazione di classi digitali attraverso strumenti di didattica interattiva, visual collaboration, communication, design thinking e dispositivi tecnologici. Anche per il retail è stato possibile ottimizzare o automatizzare la riallocazione delle merci grazie a innovative soluzioni digitali, dimostrando come tali tecnologie rappresentino la risposta a diverse problematiche di business.  

Queste esigenze hanno portato a un aumento repentino della domanda di device come smartphone e PC, a cui Econocom ha risposto con un approccio green, favorendo la circular economy: sono stati messi a disposizione prodotti ricondizionati, supporti digitali a cui viene data una seconda vita, con benefici in termini di sostenibilità ambientale. 

 “I fatti che stiamo vivendo in questi giorni porteranno a profondi cambiamenti nel modo in cui concepiamo e portiamo avanti le attività di ogni giorno. Il nostro obiettivo è quello di diffondere la potenza e l’impatto positivo della tecnologia, capace di migliorare la vita delle persone, sia in tempi straordinari come quelli di oggi, sia nella nuova futura quotidianità” – dichiara Emiliano Veronesi, Direttore Generale del Gruppo Econocom Italia – “È nel nostro DNA contribuire alla digitalizzazione e, soprattutto in questo momento, sentiamo la responsabilità di agire, dando il nostro supporto e mettendo a disposizione le nostre competenze: vogliamo essere parte del motore che promuove il cambiamento e lo vogliamo fare attraverso i nostri valori di audacia, buona fede e reattività.”